Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 165 civili, tra cui 53 bambini e 23 donne, sono morti uccisi tra il 3 e il 15 luglio in Yemen dove sono continuati intensi combattimenti.

Altri 210 civili sono stati feriti nello stesso periodo, ha affermato oggi a Ginevra l'Ufficio dell'Alto commissario Onu per i diritti umani.

Il bilancio totale delle vittime civili in Yemen dal 26 marzo, data dell'avvio dei bombardamenti della coalizione guidata dall'Arabia saudita in Yemen contro l'avanzata dei ribelli sciiti Houti, è ora salito ad "almeno 1'693" morti e 3'829 feriti.

"La maggior parte delle vittime risultano causate da attacchi aerei, ma i civili sono anche regolarmente feriti e uccisi da colpi di mortaio e combattimenti nelle strade", ha aggiunto il portavoce Onu Rupert Colville.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS