Navigation

Yemen: presidente Saleh firma accordo transizione

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 novembre 2011 - 17:43
(Keystone-ATS)

Il presidente yemenita, Ali Abdallah Saleh, ha firmato oggi a Riad un accordo di transizione dopo 33 anni di potere e oltre nove mesi di proteste dell'opposizione.

L'accordo, proposto dal Consiglio di cooperazione del Golfo (Arabia Saudita, Kuwait, Emirati arabi uniti, Oman, Qatar e Bahrein) è stato firmato alla presenza del re saudita Abdallah nel corso di una cerimonia trasmessa in diretta televisiva.

L'intesa prevede che Saleh trasferisca i poteri al vice presidente, che goda dell'immunità e che vengano indette elezioni presidenziali nei prossimi mesi. Secondo il segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, Saleh si recherà ora negli Usa per cure mediche.

Il presidente yemenita Ali Abdallah Saleh ha affermato di essere pronto a "cooperare con il nuovo governo e l'opposizione" per "ricostruire il Paese". Saleh ha chiesto inoltre al Consiglio di cooperazione del Golfo, che ha messo a punto l'accordo di transizione, di "continuare a sostenere e controllare" l'applicazione del piano.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?