Forte tensione nello Yemen. Almeno 32 persone sono morte oggi in scontri tra i ribelli sciiti di Ansaruallah e i sostenitori del partito islamico sunnita al Islah alla periferia nord di Sanaa, portando il totale delle vittime - in due giorni di aspri combattimenti - a 43, secondo fonti militari, mediche e tribali.

Intanto l'emissario Onu per lo Yemen, Jamal Benomar, si è incontrato oggi con il leader della ribellione sciita Abdel Malek al Huthi nel suo feudo a Saada, con la speranza di rilanciare il dialogo fra le parti. All'incontro hanno partecipato anche un rappresentante della presidenza della Repubblica e il capo dei servizi di intelligence yemeniti. Postazioni dell'esercito sono state rafforzate nei dintorni di Shamlan per prevenire un'avanzata dei ribelli verso il centro della capitale Sanaa.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.