Navigation

Yemen: studenti in piazza a Sanaa, colpi d'arma da fuoco

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 febbraio 2011 - 16:52
(Keystone-ATS)

Centinaia di studenti yemeniti sono in piazza oggi per una manifestazione antigovernativa davanti al campus dell'università di Sanaa, mentre un numero imprecisato di altre persone è scesa in altre vie della capitale per chiedere al presidente Ali Abdullah Saleh di lasciare, dopo 32 anni, il potere.

Alcune fonti riferiscono di colpi d'arma da fuoco sparati contro i dimostranti e di gravi incidenti anche nelle città di Ibb e Taiz dove, come ieri, si moltiplicano i sit-in degli oppositori.

Anche Aden, la più importante città nel sud del Paese, dove dall'inizio delle proteste (13 febbraio) vi sono stati dieci morti, resta al centro dell'attenzione: qui oggi è stato arrestato in un ospedale dove era ricoverato il leader del Movimento secessionista del Sud, Hasan Baoum. La notizia è stata data dal figlio minore Fadi Hasan Baoum, secondo il quale l'uomo è stato prelevato da un "gruppo militare armato" e non si sa dove sia stato portato. Baoum era stato incarcerato anche lo scorso novembre con l'accusa di stare organizzando manifestazioni.

Oggi tutte le principali strade dell'importante città portuale sono presidiate da carri armati, blindati e altri veicoli militari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.