Navigation

Yemen:Arabiya, Saleh ferito da missile made in Usa

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 giugno 2011 - 20:52
(Keystone-ATS)

Un team investigativo statunitense ha scoperto che l'attacco contro il presidente yemenita Ali Abdullah Saleh a inizio giugno è stato portato a termine con una missile avanzato fabbricato in Usa utilizzato specificatamente per assassini mirati. Lo afferma l'emittente Al Arabiya citando fonti anonime vicine all'inchiesta.

"Il missile è molto avanzato e ancora non largamente usato. Gli unici ad averlo a disposizione sono Usa e Russia", ha detto la fonte, secondo la quale le autorità di Sanaa sono state informate della scoperta.

Saleh è stato ferito il 3 giugno, mentre partecipava alla preghiera del venerdì nella moschea del palazzo presidenziale, in un'esplosione che ha ucciso undici guardie del corpo e ferito 124 persone, tra cui un gran numero di dignitari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?