Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Questo pomeriggio una famiglia con un bambino piccolo si è asserragliata nel centro per richiedenti l'asilo di Steinhausen, nei pressi di Zugo, a ha profferito minacce. Dopo circa tre ore di trattative, agenti di un'unità speciale hanno fatto irruzione nell'edificio e sopraffatto i due adulti, che erano ospiti del centro. I motivi del loro comportamento non sono ancora stato chiariti.

Poco dopo le 15.00 la polizia è stata avvertita della presenza di persone armate di coltello nel centro asilanti. Gli agenti hanno allora circondato l'edificio e allontanato gli altri ospiti, ha detto all'ats il portavoce delle autorità penali zughesi Marcel Schlatter.

La situazione era molto delicata, ha aggiunto. Per circa tre ore la polizia, con l'aiuto di traduttori, ha cercato di convincere la coppia ad arrendersi. Visto che i tentativi risultavano vani, poco dopo le 18.00 un'unità speciale ha dato l'assalto. I due adulti sono poi stati portati all'ospedale. La donna aveva ferite da taglio, ma non preoccupanti. L'uomo era psichicamente molto disturbato. Il bimbo è rimasto illeso, ma presumibilmente traumatizzato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS