Navigation

ZH: 4 minorenni a piede libero dopo operazione antiterrorismo

Quattro minorenni fermati in un'operazione antiterrorismo sono tornati a piede libero (foto simbolica). KEYSTONE/KAPO ZUERICH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 31 ottobre 2019 - 18:10
(Keystone-ATS)

Quattro dei cinque adolescenti arrestati martedì in un'operazione antiterrorismo che ha interessato i cantoni di Berna, Zurigo e Sciaffusa sono nuovamente a piede libero. In detenzione preventiva rimangono un minorenne e sei adulti.

La magistratura dei minorenni di Winterthur (ZH) ha confermato la notizia della liberazione dei quattro minorenni, di cui ha riferito la NZZ. I giovani ritornati a piede libero abitano nel canton Zurigo ed hanno fra i 15 e i 17 anni d'età. Sono sospettati di violazione dell'articolo della legge federale che vieta i gruppi "al Qaida" e "Stato Islamico" (Isis).

Nell'operazione coordinata di due giorni fa era stato fermato anche un minorenne nel canton Berna, come pure sei adulti. L'operazione, condotta dal Ministero pubblico della Confederazione (MPC) in collaborazione con le magistrature dei minorenni di Winterthur e Berna, ha portato ad undici perquisizioni. Sono intervenuti in tutto un centinaio di agenti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.