Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Tribunale distrettuale di Zurigo ha condannato oggi tre 21enni - due svizzeri e un kosovaro - a pene detentive di varia entità per aver aggredito e ferito gravemente due estranei in una notte di giugno del 2013.

I fatti si erano svolti davanti a un locale: due giovani erano usciti per prendere una boccata d'aria ed erano stati aggrediti senza motivo dai tre, uno dei quali aveva infierito sui malcapitati con una spranga di ferro. Caduta a terra, una delle vittime, era stata violentemente percossa e aveva riportato ferite tali da metterne la vita in pericolo.

Il responsabile principale della violenza, svizzero, è stato condannato per aggressione e lesioni personali a 4 anni e mezzo di detenzione (257 giorni li ha già scontati in carcere preventivo). Il kosovaro, per le stesse imputazioni, è stato condannato a 28 mesi, di cui 14 sospesi. Avendo già trascorso 563 giorni in carcere preventivo, egli è tuttavia già a piede libero, anche se dovrà sottoporsi a una terapia.

Il terzo imputato è stato condannato per aggressione e lesioni personali a 16 mesi sospesi (ha già trascorso 277 giorni in carcere preventivo). I primi due dovranno inoltre pagare 26'000 franchi di spese ospedaliere e risarcire la vittima con 50'000 franchi.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS