Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un artista di strada di 70 anni è stato condannato oggi dal tribunale distrettuale di Zurigo a pagare una multa di 300 franchi per aver fatto bolle di sapone giganti senza autorizzazione in luogo pubblico.

La sanzione può essere commutata in 12 ore di lavoro di interesse pubblico. L'uomo, un architetto, ha già scelto: ha deciso di fare bolle di sapone in un istituto per handicappati. Lo ha detto lo stesso 70enne alla giudice unica, aggiungendo che le bolle di sapone sono un mezzo per trasmettere amore. "Svolgete un'attività fondamentalmente positiva, ma la legge è la legge", ha dichiarato da parte sua la giudice.

L'artista di strada, denunciato a più riprese dalla polizia, in questo caso è stato convocato davanti alla giustizia in quanto un bambino ha rovesciato un secchio pieno di acqua e sapone durante un'esibizione del 70enne in una piazza della città sulla Limmat. L'uomo è stato quindi accusato di aver organizzato uno spettacolo di strada senza autorizzazione e di aver violato la legge sulla protezione delle acque. Da quest'ultima accusa è stato prosciolto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS