Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una donna di 37 anni è stata condannata oggi a Meilen (ZH) a 20 mesi di detenzione e ad una multa di 500 franchi per aver avuto rapporti sessuali con un adolescente di 14 anni. La loro relazione intima è durata dal mese di aprile all'ottobre del 2012.

Il ragazzo era un compagno di classe della figlia della 37enne. Oltre ad atti sessuali regolari, la donna ha offerto marijuana al 14enne. Dovrà ora seguire una terapia parallelamente all'esecuzione della pena, ha stabilito oggi il Tribunale del distretto di Meilen.

Secondo i giudici, la donna non ha agito per motivi pedofili ma a causa di "un'immagine di sé" instabile. Ha tuttavia approfittato della fiducia che ispirava al giovane nella sua qualità di madre di una compagna di classe.

Per il presidente del tribunale, il 14enne è sì andato a trovarla consapevolmente, ma il suo sviluppo sessuale ne ha poi risentito. La donna soffre invece della cosiddetta sindrome "borderline". Da bambina era infatti stata vittima di abusi sessuali.

SDA-ATS