Navigation

ZH: si presenta candidato anche se condannato per pedopornografia

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 febbraio 2012 - 14:45
(Keystone-ATS)

Un ingegnere 49enne, membro del partito socialista zurighese, ha presentato la propria candidatura al consiglio distrettuale di Winterthur, anche se nel 2005 è stato condannato per possesso di materiale pedopornografico. L'uomo, che nel frattempo ha fatto dietrofront, è inoltre sospettato di aver molestato sessualmente la propria figlioccia.

La direzione della sezione cantonale del PS esaminerà il caso in modo approfondito, ha fatto sapere il presidente Stefan Feldmann, commentando rivelazioni di diversi media. L'interessato, ha aggiunto, è membro del PS, ma non è mai stato candidato ufficiale del partito all'elezione del consiglio di distretto, che si terrà l'11 marzo. Il presunto pedofilo, dal canto suo, non ha voluto rilasciare dichiarazioni dopo il ritiro della sua candidatura.

Lo scorso week end il quotidiano di Winterthur "Der Landbote" aveva reso noto che il 49enne era comparso in agosto davanti al giudice con l'accusa di atti sessuali con fanciulli: la sentenza non è ancora stata pronunciata perché la Corte ha disposto una perizia psichiatrica. Contro di lui nel 2005 era già stata pronunciata una condanna per possesso di materiale pedopornografico: in totale, secondo l'atto d'accusa, aveva archiviato non meno di 180 mila immagini.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?