Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia cerca con urgenza due sospettati - un 31enne svizzero e un 30enne russo - in relazione all'uccisione a colpi d'arma da fuoco di un 30enne di nazionalità montenegrina avvenuta a Zurigo-Affoltern domenica. Le forze dell'ordine zurighesi avvertono che i due uomini potrebbero essere armati. Sono stati invece tutti rilasciati i precedenti tre fermati.

Oggi è tornata a piede libero l'ultima delle persone inizialmente fermate. Il giudice delle misure coercitive ha respinto la richiesta di detenzione preventiva, ha fatto sapere il Ministero pubblico.

Le altre due persone fermate sul luogo del delitto erano state rilasciate dopo un interrogatorio. Il procuratore competente non ha voluto rivelare altri particolari sul delitto, limitandosi a dire che la detenzione preventiva è stata respinta per "mancanza di indizi concreti".

Domenica scorsa la polizia è stata allerta verso le 5:15 da abitanti che hanno sentito degli spari. Arrivati sul posto gli agenti hanno trovato l'uomo che giaceva ferito sulla strada. Il 30enne è deceduto poco dopo nonostante i tentativi di rianimarlo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS