Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Se i trend attuali continueranno in Brasile potrebbero esserci 2500 bambini con microcefalia alla fine dell'epidemia attuale di Zika, invece dei meno di 200 usuali.

Lo affermano gli esperti dell'Oms, citati dal Washington Post, secondo cui al momento i casi confermati sono 863.

Le autorità brasiliane stanno affrontando uno ad uno circa 7mila casi sospetti di microcefalia, analizzando i bambini con risonanze. Fino a questo momento su oltre 2200 bimbi visitati il problema è stato confermato in 863. "Se questa percentuale di circa il 40% verrà confermata - afferma Anthony Costello, capo del dipartimento sulla salute infantile e materna dell'Oms - ci aspettiamo che emergano 2500 casi di bimbi con danni cerebrali e segni clinici di microcefalia".

Nell'epidemia attuale oltre al Brasile anche Panama ha riportato dei casi di microcefalia legati probabilmente al virus, mentre indagini sono in corso in Colombia e Capo Verde. Uno studio sull'epidemia che c'è stata nel 2014 in Polinesia Francese ha trovato un tasso di malformazioni neonatali di circa uno ogni cento donne infettate nel primo trimestre di gravidanza, mentre altre ricerche su campioni di pazienti più piccoli hanno dato tassi più elevati, anche superiori al 20%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS