Tutte le notizie in breve

Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino... La polizia di Zugo oggi ha arrestato, grazie alla segnalazione di un testimone, un uomo per un furto con scasso commesso durante la notte in un negozio di articoli elettronici del capoluogo cantonale.

Le indagini hanno sin d'ora permesso di appurare che il malvivente, contro cui era stato pronunciato un divieto di entrata in Svizzera, aveva già scassinato lo stesso punto di vendita due volte, nel giugno del 2016 e lo scorso marzo.

Oggi, entrato nel negozio attorno alle 4.00, il 32enne rumeno ha sottratto merce per un valore di 18'000 franchi, indica una nota delle forze dell'ordine.

Dopo il primo furto della scorsa estate, il malvivente era stato giudicato e ha scontato la pena. Malgrado il divieto di ingresso in Svizzera, lo scorso marzo l'uomo è tornato a far man bassa nel negozio. Il 32enne dovrà ora rispondere davanti alla giustizia dei reati di un oltre un mese fa e della scorsa notte. Le indagini dovranno pure appurare se il 32enne, ora in carcere preventivo, si sia macchiato di altri delitti.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve