Tutte le notizie in breve

Il consigliere di Stato Heinz Tännler ha annunciato un aumento delle imposte

Keystone/ALEXANDRA WEY

(sda-ats)

Il Canton Zugo si vede costretto ad aumentare le imposte. Il "ministro" delle finanze Heinz Tannler (UDC) ha presentato oggi un piano che prevede di aumentare il moltiplicatore cantonale dall'82 all'86% a partire dal 2020. Non succedeva da più di 40 anni.

Il Cantone è confrontato dal 2013 con bilanci in rosso ed ha accumulato un deficit strutturale di 100 milioni di franchi, ha ricordato oggi Tännler davanti alla stampa presentando il progetto intitolato "finanze 2019". Il progetto viene sottoposto a consultazione e il parlamento e il popolo saranno chiamati ad esprimersi nel 2019.

L'aumento delle imposte prevede anche un'aliquota maggiorata per i redditi più alti, che passerebbe dall'8 al 9%. Queste misure dovrebbero aumentare il gettito di 50 milioni di franchi, per un totale di 115 milioni. Il progetto prevede circa 300 misure che dovrebbero anche ridurre le spese per 65 milioni di franchi l'anno.

È previsto il taglio di 46 impieghi nell'amministrazione, come pure una miniriforma dell'imposizione delle imprese che introduce una tassazione minima di 400 franchi. La misura porterebbe 2 milioni di franchi all'anno in più nelle casse cantonali. "Non ci saranno più società che non pagano nemmeno un franco di imposte", ha sottolineato Tännler.

Già una settimana fa, al momento di presentare il consuntivo 2016, Tännler aveva parlato della necessità di varare un piano per un "aumento sostenibile" delle imposte.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve