Navigation

Zurigo: 16 kg di khat trovati in centro richiedenti asilo

Il khat sequestrato in un centro per richiedenti asilo a Zurigo. Kantonspolizei Zürich sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 ottobre 2019 - 14:30
(Keystone-ATS)

La polizia ha sequestrato 16 chilogrammi di khat in un centro per richiedenti asilo a Zurigo. Tre le persone arrestate, due uomini e una donna, tutti della Somalia.

I ramoscelli e le foglie dell'arbusto dagli effetti leggermente inebrianti sono stati scoperti durante un controllo effettuato ieri in un centro per richiedenti asilo del quartiere di Oerlikon, indica oggi la polizia cantonale zurighese.

I tre cittadini somali fermati, due uomini di 20 e 41 anni e una donna di 41 anni, sono stati interrogati e deferiti davanti al Ministero pubblico.

Il khat (o qat, "Catha edulis") è un arbusto le cui foglie contengono un alcaloide dall'azione stimolante, simile alle anfetamine. Si tratta di uno stupefacente di uso comune nel Corno d'Africa (Somalia, Etiopia, Kenia) e nello Yemen.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.