Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È stato arrestato ieri in una città nel sud della Norvegia il 21enne sospettato di aver ucciso due settimane fa a colpi di coltello un 23enne davanti ad una discoteca a Zurigo. Lo ha reso noto oggi il Ministero pubblico zurighese.

Secondo quanto ha precisato all'ats il procuratore titolare dell'inchiesta, il 21enne ha lasciato la Svizzera il giorno stesso del delitto, avvenuto nelle prime ore di domenica 15 luglio.

Il giovane, per il quale la procura zurighese aveva spiccato un mandato d'arresto internazionale, è un cittadino iracheno domiciliato nel distretto di Meilen (ZH).

Il 21enne si trova in detenzione preventiva in attesa dell'estradizione. La procedura dovrebbe durare al massimo due settimane, ha indicato un portavoce della polizia zurighese.

La rissa era scoppiata verso le 4.00 del mattino all'esterno del Kaufleuten, un locale notturno nei pressi della Bahnhofstrasse, dove il 23enne stava festeggiando il suo compleanno assieme ad amici.

Fra questi figurava anche un fratello di 20 anni, che è rimasto a sua volta gravemente ferito. Il fratello ha nel frattempo potuto lasciare l'ospedale e si trova in via di guarigione, ha detto ancora il portavoce.

Secondo le testimonianze raccolte, le tre persone coinvolte nella rissa avevano avuto una disputa già all'interno del locale e sono per questo state espulse. I due fratelli aggrediti sono cittadini svizzeri originari del Kosovo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS