Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo una partenza in sordina, i "box del sesso" hanno contribuito a ridurre i problemi legati alla prostituzione di strada a Zurigo. A due anni dall'apertura, l'area è frequentata da un numero di lavoratrici del sesso paragonabile a quelle del Sihlquai.

I disturbi legati alla prostituzione sono cessati e sui marciapiedi del Sihlquai la situazione si è normalizzata. Gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti, indicano oggi in una nota le autorità di Zurigo.

L'area attrezzata con il "box del sesso" è frequentata attualmente ogni notte da circa 25-30 prostitute, contro le circa 15 di un anno fa. Fino a due anni fa, i marciapiedi del Sihlquai erano frequentati in media da 32 lucciole.

Le autorità si dicono inoltre convinte che le condizioni di lavoro per le prostitute di strada sono migliorate, senza che ci siano state ripercussioni negative in altre zone della città.

I "box del sesso" - una prima in Svizzera - sono stati inaugurati il 26 agosto 2013 in una zona industriale che costeggia l'autostrada, nel quartiere di Altstetten.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS