Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un 43enne con un'arma in pugno, poi rivelatasi una pistola ad aria compressa, ha seminato paura oggi in centro a Zurigo. Entrato al cinema Corso, sulla piazza del Sechseläuten, l'uomo ha depositato l'arma allo sportello. L'impiegata ha allarmato la polizia cittadina, che ha poi fatto irruzione nel locale. Nessuno è rimasto ferito.

Stando al portale internet blick.ch, numerose persone vedendo l'uomo con la pistola in pugno hanno cercato rifugio nei locali pubblici. Grosso spavento anche per la dipendente del cinema, quando si è trovata con l'arma di fronte, indica un comunicato delle forze dell'ordine. Una pistola ad aria compressa e una a proiettili normali non sono facilmente distinguibili, precisa la nota.

Il 43enne è stato interrogato dalla polizia che intende appurare le ragioni del gesto e verificare se l'uomo sia sano di mente. Prima di fare irruzione nel cinema, le forze dell'ordine hanno chiuso al traffico una strada attigua.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS