Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Simulano scene di un videogame impugnando pistole giocattolo e provocano l'intervento della polizia: è successo stamattina presto a Zurigo, nel quartiere di Oerlikon. Protagonisti due 14enni che dovranno rispondere delle loro azioni davanti al giudice dei minorenni.

L'allarme è stato lanciato poco prima delle 6 da un abitante del quartiere che ha raccontato di avere visto un uomo armato di pistola su un marciapiede. La polizia ha preso la segnalazione molto sul serio ed è intervenuta con un importante dispositivo.

Gli agenti - indica una nota - hanno rapidamente identificato la persona sospetta e le hanno intimato di gettarsi a terra. È quindi apparsa un'altra persona, pure armata di pistola, che soltanto dopo ripetute sollecitazioni ha gettato l'arma a terra.

Soltanto in un secondo tempo i poliziotti si sono resi conto che avevano a che fare con due 14enni. I due adolescenti impugnavano pistole giocattolo ed avevano con loro pure delle finte granate di legno molto simili a quelle vere. Nella nota la polizia sottolinea il "comportamento avveduto degli agenti" che hanno evitato incidenti che avrebbero anche potuto avere conseguenze gravi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS