Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un uomo è stato arrestato questa mattina in una spettacolare operazione di polizia avvenuta nel quartiere universitario di Zurigo. Si tratto di uno svizzero di 37 anni che con la sua auto ha ripetutamente cercato di investire degli agenti, i quali hanno aperto il fuoco ferendolo. L'individuo è stato ricoverato in ospedale e a detta dei medici la sua vita non è in pericolo.

Tutto è iniziato ieri con un avviso di scomparsa fatto da una persona che conosce il 37enne, ha fatto sapere nel pomeriggio la polizia zurighese. In base ai primi accertamenti, l'uomo ha problemi psichici. Si poteva presumere che fosse armato e avrebbe minacciato di fare del male a sé stesso o ad altre persone.

Questa mattina verso le 8.00 la polizia ha ricevuto una segnalazione che la persona ricercata si trovava nel quartiere universitario. Alcuni agenti si sono avvicinati alla sua vettura, che aveva il motore acceso. L'uomo ha pigiato sull'acceleratore e i poliziotti, messisi in salvo con un balzo, hanno aperto il fuoco.

Il fuggitivo si è quindi visto la strada bloccata da una vettura della polizia e ha inserito la retromarcia. Gli agenti che si trovavano sulla strada hanno rischiato ancora una volta di venire investiti e hanno di nuovo aperto il fuoco. Il fuggitivo ha quindi terminato la sua corsa contro un camion-betoniera fermo di traverso sulla strada ed ha opposto resistenza al momento dell'arresto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS