Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un battello impiegato per crociere sul Reno - utilizzato dalla Nicko Tours di Stoccarda ma battente bandiera svizzera perché di proprietà della Breeze River Cruises di Basilea - ha iniziato a imbarcare acqua la notte scorsa mentre navigava nei pressi della città olandese di Zutphen (circa 100 km a sud-est di Amsterdam). I quasi 200 passeggeri e membri dell'equipaggio del "Britannia" hanno dovuto lasciare immediatamente l'imbarcazione.

Secondo la televisione olandese NOS, citata dall'agenzia di stampa tedesca dpa, la maggior parte dei 154 passeggeri erano pensionati austriaci e tedeschi. L'operazione di sbarco si è svolta senza incidenti. I viaggiatori sono in seguito stati riuniti in un palazzetto dello sport di Zutphen e assistiti dalla Croce Rossa locale.

Oggi i croceristi più anziani sono stati trasferiti in hotel. Nel corso della giornata dovrebbe essere organizzato il rimpatrio. La dpa ha cercato di contattare senza successo Nicko Tours per una presa di posizione.

Secondo testimoni, la "Britannia" è stata investita da una forte ondata. Nessuno sarebbe rimasto ferito. "Abbiamo sentito uno scossone e poi improvvisamente c'erano 10 centimetri d'acqua nella nostra cabina", ha dichiarato un passeggero alla NOS.

I pompieri hanno pompato oggi l'acqua fuori dal battello per impedire il suo affondamento. I subacquei dovrebbero quindi esaminare la gravità del danno subito dal natante. Le cause precise di quanto avvenuto sono per il momento ignote.

Il "Britannia" stava tornando a Colonia dopo una crociera che aveva toccato le città di Amsterdam e Anversa. Il battello, varato nel 1969, è lungo 110 metri e può ospitare 184 passeggeri ripartiti in 92 cabine.

SDA-ATS