Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La società vodese Zwahlen & Mayr ha registrato una perdita di 2,82 milioni di franchi nel primo semestre 2015, contro i 977'000 dello scorso anno. Il fatturato è dal canto suo progredito dell'8,3% a 34,2 milioni di franchi. Il gruppo prevede licenziamenti.

Concrete informazioni riguardo alla soppressione dei posti verranno date in un secondo momento, ha spiegato oggi all'ats il portavoce del gruppo attivo nel settore delle costruzioni metalliche.

Già a fine giugno Zwahlen & Mayr aveva avvertito che i risultati dei primi sei mesi dell'anno sarebbero stati in rosso a causa degli effetti della decisione della Banca nazionale svizzera (BNS) di abbandonare la soglia minima di cambio euro/franco.

La società ritiene che la situazione dovrebbe migliorare nella seconda metà dell'anno grazie alle misure di risparmio adottate ad inizio luglio. A fine giugno il gruppo aveva informato che intendeva tagliare i vantaggi sociali legati alla copertura assicurativa in caso di malattia, aumentare la settimana lavorativa a 45 ore e sopprimere una settimana di vacanze all'anno. Infine si prevedeva di ridurre il salario lordo annuale del 5%.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS