È morto Franz-Carl Weber

Franz-Carl faceva parte della terza generazione di Weber alla testa della catena di giocattoli Keystone Archive

Franz-Carl Weber, pioniere 77enne nella vendita di giocattoli in Svizzera, è morto il 22 dicembre a Zurigo per una grave malattia. Lo ha annunciato sabato la famiglia.

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 gennaio 2002 - 11:19

Weber, nato nel 1924, guidava assieme al fratello più giovane la ditta familiare leader nella vendita di giocattoli. I negozi «Franz Carl Weber», con oltre 50 filiali in tutta la Svizzera, sono tuttora un vero e proprio paradiso per i bambini.

Franz-Carl Weber e il fratello Tony rappresentavano la terza generazione di una famiglia di origine tedesca. Il nonno Franz Carl, immigrato in Svizzera nel 1881, aveva fondato la ditta a Zurigo. La catena si era poi estesa anche in altri paesi, fra cui Germania, Francia, Austria e Stati Uniti.

I negozi «Franz Carl Weber» svizzeri erano stati venduti nel 1984 a Karl Schweri, fondatore e direttore del gruppo Denner, deceduto l'anno scorso. In seguito, la famiglia Weber aveva ceduto anche i punti di vendita all'estero.

swissinfo e agenzie

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo