Navigation

Catalogna: Puigdemont, Repubblica catalana avrà forze armate

Il presidente secessionista catalano Carles Puigdemont Keystone/EPA EFE/SERGIO BARRENECHEA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 agosto 2017 - 15:13
(Keystone-ATS)

Se la Catalogna diventerà indipendente dovrà avere le proprie forze armate anche per difendersi dalla minaccia interna ed esterna: lo ha affermato il presidente secessionista catalano Carles Puigdemont.

Egli ha pure annunciato per il primo ottobre un referendum sull'indipendenza nonostante il veto di Madrid.

La bozza della legge sulla "rottura' dalla Spagna, se il "sì" vincerà al referendum, prevede fra l'altro l'espulsione dell'esercito spagnolo dalla futura "Repubblica di Catalogna".

"La politica di difesa è assolutamente indispensabile" nel futuro stato indipendente", e "contro il terrorismo jihadista "occorrerà fare uno sforzo in intelligence militare e risorse", ha detto. Secondo Puigdemont ,una futura Catalogna indipendente "deve potersi difendere e allearsi con altri paesi".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.