Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Da Davos Clinton lancia un appello per Haiti

Al Forum economico mondiale, l'ex presidente americano e inviato speciale delle Nazioni Unite per Haiti ha esortato giovedi i leader economici e politici riuniti a Davos ad aiutare ed investire nel paese caraibico.

Attualmente la popolazione haitiana ha bisogno soprattutto di cibo, d'acqua e di un sistema di distribuzione che funzioni, ha indicato Clinton. L'ex inquilino della Casa Bianca ha però anche sottolineato che bisogna guardare oltre l'emergenza, spronando la platea a investire nella ricostruzione e nell'economia del paese caraibico, messo in ginocchio dal devastante terremoto del 12 gennaio scorso.

Clinton ha lanciato in particolare un appello ai leader economici. Investire ad Haiti non deve essere visto come una forma d'assistenza, ma come "un'occasione per fare degli affari", ha dichiarato.

Nella località grigionese, giovedì era presente pure la ministra dell'economia Doris Leuthard, che ha incontrato il primo ministro canadese Stephen Harper e il presidente sudcoreano Lee Myung-Bak, Stati che quest'anno presiedono il G-20.

Durante i colloqui, Doris Leuthard ha espresso l'auspicio che la Confederazione venga coinvolta maggiormente nei lavori preparatori dell'organizzazione che comprende le venti maggiori potenze mondiali, ha detto il suo portavoce Christophe Hans. Questo nell'intento di avere un peso maggiore in ambiti che riguardano da vicino la Svizzera e in particolare la sua piazza finanziaria.

swissinfo.ch e agenzie


Link

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.