Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

UBS e Credit Suisse indagati negli USA

La procura di New York ha avviato giovedì delle indagini nei confronti di otto grandi banche internazionali, tra cui i due istituti svizzeri, per verificare che non abbiano fornito informazioni false alle agenzie di rating.

L'ipotesi del procuratore generale Andrew Cuomo è che queste banche abbiano voluto in tal modo ottenere valutazioni migliori su alcuni prodotti derivati legati al mercato immobiliare.

Oltre ai due istituti svizzeri, l'inchiesta coinvolge Goldman Sachs, Morgan Stanley, Citigroup, Merrill Lynch (ora controllata da Bank of America, Deutsche Bank e Credit Agricole.

Secondo il Wall Street Journal, la giustizia americana starebbe pure indagando sul modo in cui le banche hanno venduto i prodotti legati ai subprime.

Le due banche elvetiche hanno assicurato di voler collaborare con le autorità.

L'inchiesta si trova comunque ancora nelle fasi preliminari e non è detto che sfocerà in una procedura giudiziaria.

swissinfo.ch e agenzie


Link

×