Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Dormire in montagna piace

Lo scorso anno, i rifugi del Club alpino svizzero (Cas) hanno fatto registrare un record di pernottamenti. Nelle 153 capanne dell’associazione le nottate sono state 359'000, l’undici percento in più rispetto all’anno precedente.

Il 2009 entra negli annali della storia del Cas, che presto festeggerà i 150 anni dalla fondazione. Infatti, mai prima d'ora si erano contati così tanti ospiti nelle capanne sparse in tutta la Svizzera. L’aumento concerne sia la stagione estiva che quella invernale. In totale il fatturato è stato di 28 milioni (+13%).

Stando al Cas, i motivi di questo boom dei pernottamenti sono molteplici. Se nel 2003 a favorire i soggiorni in alta montagna era stata soprattutto un’estate particolarmente calda, nel 2009 le spiegazioni vanno ricercate piuttosto nella recessione. La crisi ha infatti spinto molte persone a preferire semplici gite a viaggi in paesi lontani.

Altri fattori favorevoli sono stati l’attenzione mediatica suscitata dall’apertura della capanna del Monte Rosa e l’inverno 2009 particolarmente favorevole alle escursioni con le pelli di foca o con le racchette da neve, specialmente nelle regioni dell’Oberland bernese, nelle Alpi glaronesi, sangallesi e vallesane.

swissinfo.ch e agenzie


Link

×