Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

La Svizzera si dota di una firma elettronica

A partire da lunedì, aziende e privati potranno firmare un documento per via elettronica in modo giuridicamente vincolante, grazie a una chiave Usb o a una carta munita di un chip. L’innovativo prodotto, denominato SuisseID, sembra però non convincere le associazioni dei consumatori.

Dopo diversi tentativi falliti, la Svizzera dispone finalmente di un sistema di firma digitale a prova di contraffazione. La SuisseID si presenta sotto forma di una chiave USB, o di una carta munita di chip, e potrà essere utilizzata per tutti quei servizi elettronici che richiedono un'identificazione sicura degli utenti o dei clienti.

Se 10'000 imprese, istituzioni e persone utilizzeranno la SuisseID si prevedono risparmi di alcune centinaia di milioni di franchi, ha affermato lunedì il direttore della Segreteria di Stato dell'economia (SECO) Jean-Daniel Gerber in una conferenza stampa a Berna. Già oggi presso una cinquantina di enti pubblici e imprese è possibile sfruttare questa nuova tecnologia.

La Fondazione per la protezione dei consumatori (FPC) giudica però la SuisseID eccessivamente cara e inutile e invita i consumatori a non comprarla. In futuro la firma elettronica dovrà far parte del servizio pubblico, ha sottolineato la direttrice della FPC, Sara Stalder, ma «è ancora troppo presto per invogliare le singole persone ad acquistare SuisseID attraverso sovvenzioni federali».

swissinfo.ch e agenzie


Link

×