La procura spagnola ha chiesto al governo di Madrid di sondare le autorità svizzere sulla possibilità di fare arrestare Carles Puigdemont.

Lo riferiscono i media spagnoli, dopo che il leader secessionista catalano ha annunciato l'intenzione di recarsi domenica a Ginevra in occasione del festival cinematografico sui diritti umani.

L'ex presidente della Generalitat catalana si è rifugiato in Belgio in ottobre per sfuggire all'arresto in Spagna, dove è ricercato per ribellione, sedizione e abuso di potere.

Madrid ha rinunciato a chiedere l'estradizione al Belgio e non ha voluto agire quando Puigdemont si è recato brevemente in Danimarca.

Ora si valuterà se emettere un mandato in occasione del viaggio a Ginevra, dove Puigdemont sarà accompagnato da un'altra ricercata, l'ex consigliera Meritxell Serret. In Svizzera si trova un'altra secessionista, sfuggita alla giustizia spagnola, Anna Gabriel, del piccolo partito Cup.

L'iniziativa della procura coincide con una nuova serie di perquisizioni ordinate dagli inquirenti nella sede del governo catalano e dell'associazione separatista Omnium Cultural. Intanto prosegue la situazione di stallo politico in Catalogna, dove ancora non è stato possibile nominare un governo dopo le elezioni del 21 dicembre.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Contenuto esterno

Vivere e lavorare in montagna grazie a Internet

Vivere e lavorare in montagna grazie a Internet

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.