Circa 200 persone che si oppongono al nucleare hanno manifestato questo pomeriggio a Berna, sulla Waisenhausplatz, contro quella che definiscono la "follia atomica", alla luce delle notizia che giungono dal Giappone. Manifestazioni simili erano in programma anche a Basilea, Ginevra, Zurigo, Winterhur e Losanna.

I manifestanti di Berna, che hanno espresso solidarietà con il popolo del Sol Levante colpito dal sisma e dal terrificante tsunami, si sono radunati su invito, di Greenpeace, WWF, Organisation NWA ("Mai più centrali atomiche"), PS e verdi cantonali. La rinuncia alla tecnologia nucleare è stata chiesta dai consiglieri nazionali Geri Müller (Verdi//AG), Beat Jans (SP/BS) e Franziska Teuscher (Verdi/BE).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.