Navigation

Actelion costituisce accantonamento di 577 milioni di dollari

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 giugno 2011 - 10:39
(Keystone-ATS)

Actelion ha costituito un accantonamento di 577 milioni di dollari (485 milioni di franchi) a carico dei conti del secondo trimestre 2011. Il denaro servirà in caso di condanna nel procedimento in corso negli Stati Uniti che vede opposto il gruppo farmaceutico basilese alla giapponese Asahi Kasei Pharma.

La somma corrisponde all'ammontare richiesto da giurati di un tribunale californiano quale risarcimento equo dovuto dalla società con sede ad Allschwil (BL) al gruppo nipponico, a causa di rottura di contratto.

Manca ancora la sentenza definitiva. Actelion ha presentato una richiesta volta a una consistente riduzione dell'indennizzo. Dato che la sentenza ieri non era ancora stata pronunciata, Actelion ha previsto di costituire un accantonamento, si legge in una nota della società renana.

Actelion ha ribadito la propria versione dei fatti e ha annunciato che in caso di ricorso prevede buone possibilità di vincere la causa.

Nel novembre 2008 Asahi aveva sporto denuncia negli Stati Uniti contro Actelion per un contenzioso legato al medicinale Fasudil, messo a punto dalla società statunitense CoTherix per la società giapponese. Dopo il rilevamento di CoTherix nel 2007, Actelion aveva sciolto il relativo contratto per non mettere a rischio un proprio prodotto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?