Navigation

Afghanistan: Wp, Usa schiereranno carri armati

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 novembre 2010 - 09:19
(Keystone-ATS)

WASHINGTON - Gli Stati Uniti stanno per schierare carri armati in Afghanistan, per la prima volta da quando è cominciata la guerra nove anni fa. Lo scrive oggi il "Washington Post", citando ufficiali del Dipartimento della difesa.
Il generale David Petraeus, comandante delle forze Usa e Nato in Afghanistan, secondo il giornale ha autorizzato il mese scorso lo schieramento nel sudovest del paese di una compagnia di carri armati Abrams M1 dei Marines. I tank permetteranno alle forze sul campo di colpire i talebani da una maggiore distanza e con maggiore efficacia rispetto ad altri mezzi.
Il "Washington Post" parla di uno schieramento iniziale di 16 carri armati nella provincia di Helmand. Gli Abrams, pesanti 68 tonnellate, sono armati con un cannone da 120 mm, che può distruggere una casa a quasi due chilometri di distanza. Un tank secondo gli esperti è più molto più preciso dei cannoni dell'artiglieria e in molte situazioni è più rapido a intervenire dell'aviazione.
Secondo il quotidiano lo schieramento dei carri armati indica un'ulteriore escalation nella strategia aggressiva adottata dalle forze americane quest'autunno contro i talebani. Gli unici a usare i tank in Afghanistan finora sono stati canadesi e danesi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?