Navigation

Aiuto ai montanari: la solidarietà non cala malgrado la crisi

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 marzo 2010 - 13:41
(Keystone-ATS)

ADLISWIL (ZH) - L'Aiuto svizzero ai montanari (ASM) nel 2009 ha sostenuto 556 progetti per migliorare la qualità di vita nelle regioni di montagna. Malgrado la crisi, le donazioni lo scorso anno sono aumentate: 20,2 milioni di franchi, contro 19,6 milioni nel 2008.
"I benefattori hanno capito che è proprio nei momenti difficili che il sostegno alle popolazioni di montagna diventa ancora più necessario", ha commentato Hugo Höhn, direttore dell'ASM, citato in un comunicato. La somma destinata ai progetti è però diminuita passando da 26 a 21,6 milioni in un anno.
Il cantone che ha maggiormente beneficiato degli aiuti è stato San Gallo, con 2,6 milioni, seguito da Uri e dal Vallese (entrambi 1,3 milioni). I progetti finanziati contribuiscono a mantenere e creare posti di lavoro, ha spiegato Höhn. "Solo regioni di montagna prospere possono offrire alle famiglie, alle comunità e alle valli basi solide e durature per il futuro", ha concluso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?