Navigation

Algeria: tensioni fra manifestanti pro e contro Bouteflika

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 febbraio 2011 - 12:37
(Keystone-ATS)

Tensioni fra manifestanti anti e pro Bouteflika sulla Piazza dei Martiri ad Algeri. Una cinquantina di giovanissimi sostenitori del capo dello Stato hanno lanciato pietre contro gli oppositori, che sono alcune decine. I manifestanti pro Bouteflika sventolano foto del presidente e intonano cori in favore dello Stato. La polizia tenta di tenere divise le due parti.

In piazza per il terzo sabato consecutivo anche il presidente della Lega algerina dei diritti umani, Ali Yahia Abdenour, 92 anni, e membri del partito di opposizione Rcd.

"Ecco la revoca dello stato d'emergenza di Bouteflika. Ancora una volta ha lanciato il suo esercito contro di noi. Questo paese deve essere liberato e non ci arrenderemo", ha detto detto all'ANSA Said Sadi, leader del Rcd, aggiungendo che "il nostro deputato di Tipaza (60 chilometri ad est di Algeri) è rimasto ferito".

Giovedì è stato revocato ufficialmente lo stato d'emergenza che era in vigore in Algeria da 19 anni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?