Navigation

Alta Savoia: cade elicottero, quattro morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 settembre 2011 - 15:50
(Keystone-ATS)

Quattro persone sono morte questa mattina in seguito alla caduta di un elicottero privato a Vallorcine, nel dipartimento francese dell'Alta Savoia, a pochi passi dalla frontiera svizzera. Il velivolo si è schiantato dopo aver urtato un cavo della teleferica della diga di Emosson (VS).

Il pilota dell'apparecchio, noleggiato dalla società che gestisce lo sbarramento, aveva appena depositato altri due passeggeri ai piedi di un pilone della teleferica privata che collega Vallorcine alla diga, quando ha urtato un cavo durante la fase di decollaggio.

Il velivolo si è immediatamente incendiato, indicano la gendarmeria e i pompieri francesi. Due persone sono state proiettate fuori dall'apparecchio, mentre le altre due sono rimaste imprigionate nella carlinga.

La persona che in un primo tempo era stata data per dispersa è stata rinvenuta nei rottami dell'apparecchio dopo lo spegnimento dell'incendio. Oltre al pilota e ad un meccanico, secondo la gendarmeria fra le vittime figura un responsabile della società che gestisce Emosson.

Il velivolo, un "Ecureuil" di una società di Chamonix (F), era stato noleggiato per effettuare ricognizioni al di sopra della diga. Le indagini sulle cause dell'incidente saranno condotte dalla compagnia della gendarmeria dei trasporti aerei di Lione (F).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?