Navigation

Altri morti a Gaza, razzi su Israele

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 marzo 2012 - 09:29
(Keystone-ATS)

Nel terzo giorno di violenze fra Israele e Gaza, due palestinesi sono stati uccisi nella Striscia dal fuoco israeliano e altri sei razzi Grad sono stati sparati in direzione delle città israeliane di Ashdod e Ashqelon.

Da venerdì sono stati uccisi a Gaza 17 palestinesi mentre sul sud di Israele sono piovuti 120 razzi con una gittata di 40 chilometri. Adesso cresce il timore che le milizie palestinesi ricorranno anche a razzi con una gittata di 60-70 chilometri.

Sulla identità degli ultimi uccisi a Gaza giungono versioni diverse. Secondo Israele si tratta di "miliziani impegnati nel lancio di razzi", come gli altri 15 dei giorni passati. Ma da Gaza fonti mediche precisano che una delle vittime era un bambino di dodici anni.

La tornata di violenze è iniziata venerdì con la esecuzione mirata da parte di Israele del leader dei Comitati di resistenza popolare (Crp), Zuheir al-Kaisy. Secondo Israele, l'uomo era in procinto di lanciare un attacco terroristico dal Sinai verso il Neghev, a nord di Eilat.

Nelle retrovie israeliane si teme che i miliziani palestinesi possano sparare adesso missili di tipo Fajr, capaci di raggiungere da Gaza la periferia meridionale di Tel Aviv. Secondo informazioni stampa ancora non confermate, l'aviazione israeliana avrebbe già colpito oggi un deposito di Fajr.

Nel sud di Israele resta elevato lo stato di allerta e 200 mila studenti hanno avuto ordine di restare nelle proprie abitazioni.

Hamas, da parte sua, si è rivolto all'Egitto affinchè faccia pressioni adeguate per fermare "l'aggressione israeliana". Espressioni di condanna ad Israele sono giunte nel frattempo anche dall'Anp di Abu Mazen.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?