Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Autorità indipendente di ricorso in materia radiotelevisiva (AIRR) ha respinto un ricorso presentato contro un servizio della RSI sulle vittime della lavorazione dell'amianto nelle fabbriche in Italia, intitolato "La multinazionale delle vittime".

Il servizio era stato diffuso l'8 settembre 2011 nell'ambito della trasmissione "Falò" e ruotava attorno al processo di Torino - in quella data ancora in corso - contro rappresentati degli stabilimenti Eternit, si legge in un comunicato odierno dell'AIRR.

Nel ricorso si sosteneva che nel servizio fossero presenti errori e omissioni di fatti importanti. In particolare, il tema sarebbe stato esaminato esclusivamente dal punto di vista delle vittime dell'amianto.

Secondo l'AIRR, la trasmissione ha esaminato il tema con approccio da giornalismo d'inchiesta sulle vittime dell'amianto, il pubblico era quindi consapevole del taglio specifico e unilaterale dato alla questione. La scelta è stata inoltre chiaramente preannunciata all'inizio della trasmissione e ribadita alla conclusione del programma.

L'Autorità ha pertanto deciso - con 7 voti contro 1 - di respingere il ricorso. La decisione può essere impugnata di fronte al Tribunale federale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS