Navigation

Assange: in Usa 'sarei ucciso come Ruby'

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 dicembre 2010 - 07:24
(Keystone-ATS)

LONDRA - Se venisse estradato negli Stati Uniti, evento sul quale "il mio destino è nelle mani di Cameron", Julian Assange avrebbe "grandi possibilità. di fare la fine di Jack Ruby, l'uomo che uccise Lee Harvey Oswald, il marine accusato di aver assassinato il presidente americano John F. Kennedy.
Lo afferma il fondatore di Wikileaks in una lunga intervista al Guardian.
Se finisse in un carcere americano, Assange afferma di avere "grandi possibilità" di venire ucciso "nello stile-Jack Ruby", l'uomo che uccise Oswald, il presunto assassino di John F. Kennedy a Dallas.
Ruby, legato agli ambienti mafiosi statunitensi - anche se non ci sono prove certe della sua affiliazione a questa o quella famiglia - uccise Oswald 48 ore dopo la morte di Jfk, mentre il giovane ex Marine veniva trasferito dal commissariato di polizia al carcere. Condannato in prima istanza alla pena di morte, Ruby morì al Parkland Ospital nel 1967 (lo stesso in cui venne decretata la morte degli stessi Kennedy e Oswald) per un tumore che gli era stato diagnosticato un anno prima. In diverse occasione, Ruby tuttavia parlò di un complotto per "farlo tacere" ed insinuò che la malattia gli era stata 'inoculata'.
Comunque, sottolinea Assange, "sarebbe politicamente impossibile" per la Gran Bretagna estradarlo negli Stati Uniti, e Londra ha "il diritto di non estradare per crimini politici". "Lo spionaggio è un classico caso di crimine politico, è a discrezione del governo britannico se applicare questa eccezione o no", ha detto l'australiano al Guardian.
Il fondatore di Wikilekas però assicura: "C'è un nuovo governo, che vuole dimostrare di non essere già stato cooptato dagli Stati Uniti", argomentando che David Cameron e Nick Clegg sono in una posizione più forte per resistere a una richiesta di estradizione da parte di Washington.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?