Navigation

Attentatore Times square, voleva fare 40 vittime

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 settembre 2010 - 21:54
(Keystone-ATS)

WASHINGTON - Il terrorista sotto processo a New York per aver tentato di far esplodere a Times Square una vettura carica di esplosivo ha confessato che pensava di riuscire ad uccidere almeno 40 persone e che stava progettando un secondo attentato.
Faisal Shahzad è sotto processo e rischia il carcere a vita. L'esplosivo caricato sulla vettura parcheggiata il primo maggio nel cuore di Manhattan non era stato innescato in modo adeguato e l'attentato era fallito.
Shahzad era stato catturato due giorni dopo l'attentato mentre era a bordo di un aereo in partenza da New York. La sentenza è attesa per la prossima settimana.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?