Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia australiana, con la collaborazione del servizio dogane e di forze di polizia di paesi asiatici, ha effettuato il sequestro di metanfetamine, o ice, più grande della sua storia: 585 chili per un valore stimato di 438 milioni di dollari australiani (oltre 410 milioni di franchi svizzeri). La droga era nascosta in un carico di prodotti di pulizia provenienti da Shenjing, in Cina meridionale.

Dopo la telefonata di un cittadino che aveva notato movimenti sospetti attorno a un magazzino nella periferia di Sydney, la polizia ha sostituito la droga con una sostanza inerte e ha mantenuto la sorveglianza finchè tre persone hanno tentato di recuperare la droga e ieri sono state arrestate.

Si tratta di un uomo di 32 anni di Singapore, uno di 51 da Hong Kong e un giovane di Sydney di 21 anni di origine cinese che rischiano l'ergastolo. Il capo della polizia del Nuovo Galles del sud, Andrew Scipione, ha indicato che si prevedono altri arresti.

"Si tratta del sequestro più importate nella storia giudiziaria d'Australia, rappresenta quasi il doppio della quantità record precedente di 300 chili sequestrata nel luglio 2012", ha detto in una conferenza stampa. "Questo è il genere di droga che fa impazzire la persona e la rende pericolosamente violenta".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS