Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

VIENNA - Si sono aperti stamane in Austria i seggi per le elezioni presidenziali. Circa 6,3 milioni di austriaci sono chiamati al voto in una elezione accompagnata da poca suspense anche perché si dà per certo che l'attuale presidente, il socialdemocratico (Spoe) Heinz Fischer, sarà riletto con ogni probabilità per un secondo mandato.
La maggiore attesa riguarda la percentuale dell'affluenza alle urne, che si teme sia bassa anche perché si considera scontato il risultato. Gli esperti stimano fra il 50% e il 60%. Anche quanti voti prenderà la candidata dell'estrema destra Fpoe, Barbara Rosenberg, è un dato atteso. Corre anche un terzo candidato, con scarsissime chance, Rudolf Gehring, del Partito Cristiano dato attorno al 5%. La Rosenberg è accreditata sul 14% e Fischer fino all'80%. Il partito popolare Oevp, alleato minore nella Grande coalizione a Vienna, non ha lanciato candidati nella corsa.
I seggi si sono aperti quasi ovunque alle 07:00 (in alcuni aeroporti e stazioni prima) e si chiudono alle 17:00. Subito dopo si conosceranno le prime proiezioni e i risultati finali verso le 19.

SDA-ATS