Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BRUXELLES - I nuovi stress test a cui saranno sottoposte le banche saranno "rigorosi e credibili". Lo ha sottolineato il commissario europeo per il mercato unico Michel Barnier annunciando che all'Ecofin è stato raggiunto un accordo complessivo sui principi guida della nuova tornata di verifiche che saranno condotte sulla solidità del sistema creditizio europeo.
La nuova ondata di stress test partirà dagli 85 istituti di credito più importanti, ha aggiunto Barnier, sottolineando che le verifiche saranno condotte in maniera "uniforme" e cercando di seguire il principio della "massima coerenza".
"Questa terza tornata di test - ha osservato il commissario - è molto importante per verificare la solidità delle banche". Tra i criteri che saranno seguiti nella realizzazione di questa operazione, Barnier ha elencato la "trasparenza totale" dei risultati e la necessità di dare "risposte credibili" ai problemi che dovessero emergere dagli esiti dei test attraverso operazioni di ristrutturazione e riorganizzazione.
Tra i fattori di rischio che dovrebbero essere presi in considerazione per valutare la solidità delle banche ci dovrebbero anche essere, per il commissario, la liquidità e l'esposizione in termini di titoli del debito sovrano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS