Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Altro che rallentamento, la crescita dell'economia svizzera dovrebbe leggermente accelerare nei prossimi mesi: è quanto emerge dal barometro del Centro di ricerca congiunturale del Politecnico federale di Zurigo (KOF), che vede il dato di febbraio salire a sorpresa a 2,18 punti, contro i 2,16 punti del mese precedente (dato rivisto da 2,10). Gli specialisti interrogati dall'agenzia di stampa Reuters si aspettavano per contro una flessione di 0,02 punti.

Secondo il KOF il barometro si mantiene a un livello "molto elevato" e si è verificata un'inversione di tendenza rispetto ai leggeri movimenti al ribasso registrati nel secondo semestre 2010, si legge in un comunicato odierno. La crescita proseguirà quindi anche nei mesi a venire e acquisterà pure dinamismo.

Il modulo "PIL principale" (insieme dell'economia senza il settore della costruzione e il ramo bancario) continua a mostrare tassi di crescita sostenuti, mentre quelli relativi a costruzione e industria del credito sono stagnanti a un livello positivo.

Il campo costituito dal "PIL principale" costituisce il 90% della creazione di valore economico: i sottoindici industria svizzera, consumi interni ed esportazioni destinate Unione europea sono in progressione e i segnali sono positivi, rileva il KOF.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS