Navigation

Berna: "Zibelemärit", migliaia di persone al mercato delle cipolle

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 novembre 2010 - 07:16
(Keystone-ATS)

BERNA - Artistiche trecce di cipolle, coriandoli, bancarelle e una moltitudine di gente, il tutto avvolto da un particolare odore: come di consueto, anche quest'anno nel centro di Berna, dalle prime ore della mattina del quarto lunedì di novembre, si svolge lo "Zibelemärit", il tradizionale mercato delle cipolle.
Già dopo poco le cinque, migliaia di persone si sono accalcate ai numerosi banchetti dove sono esposte tonnellate di cipolle di tutti i tipi in forme di trecce, corone e ghirlande.
I più golosi o affamati possono gustare le tradizionali torte di cipolle o di formaggio e, per accontentare i più piccoli, ma non solo, vi sono le colorate caramelle di zucchero a forma di cipolle.
Secondo la leggenda, lo "Zibelemärit" è nato dopo che Berna accordò ai coltivatori friburghesi il diritto di vendere gli ortaggi in città, per ringraziarli dell'aiuto fornito nello spegnimento di un incendio che nel 1405 distrusse il centro urbano, uccidendo un centinaio di persone e mandando in fumo 650 abitazioni. Gli storici credono invece che all'origine del mercato delle cipolle vi sia una consuetudine introdotta nel XIX secolo dai contadini di Vully (FR), che iniziarono a vendere i loro prodotti nella città federale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?