Navigation

Berna dice "sì" a nuova centrale a Mühleberg

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 febbraio 2011 - 18:32
(Keystone-ATS)

I bernesi si sono espressi oggi in votazione popolare a favore della costruzione di una nuova centrale nucleare a Mühleberg, che sostituisca quella esistente. I "sì" hanno raggiunto il 51,2%, la partecipazione è stata del 51,7%. Il voto ha comunque carattere puramente consultivo: serve cioè a definire la posizione del cantone nei confronti della Confederazione.

Dei 10 circondari che formano il canton Berna, otto hanno approvato la nuova centrale. Solo due, quelli che comprendono le città di Berna e Bienne, hanno votato contro, ma la percentuale di "no" è comunque risultata debole: 53% in entrambi i casi. Per la cronaca, nel comune di Mühleberg ha votato a favore il 61% dei votanti, nella città di Berna i contrari sono il 65%.

Il risultato odierno sconfessa dunque il governo cantonale - a predominanza rosso-verde - che si era più volte espresso contro la sostituzione dell'attuale centrale atomica, situata a pochi chilometri dalla capitale. Favorevole a Mühleberg II era invece il Gran Consiglio, a maggioranza borghese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.