Navigation

Bielorussia: Lukashenko, risposta dura a sanzioni Ue

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 gennaio 2011 - 14:36
(Keystone-ATS)

Se l'Unione europea introdurrà sanzioni contro la Bielorussia, noi risponderemo in maniera dura. Lo ha detto il presidente bielorusso Alezander Lukashenko.

"Se qualcuno cercherà di imporre al paese sanzioni economiche o di altro tipo, dovremo reagire subito, anche con le misure più dure", ha detto il presidente in risposta alla risoluzione approvata oggi dal Parlamento europeo che chiede il divieto di soggiorno e il blocco dei beni sono solo a Lukashenko ma a tutta la "nomenklatura" bielorussa coinvolta nella violenta repressione delle manifestazioni seguite alle elezioni del 19 dicembre scorso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.