Navigation

Bin Laden: Obama decora Navy Seals, tagliata testa al-Qaida

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 maggio 2011 - 09:43
(Keystone-ATS)

"Abbiamo decapitato al-Qaida"; "Sconfiggeremo al-Qaida in maniera definitiva"; "È stata una settimana storica e sono venuto per ringraziarvi"; "Gli autori degli attacchi dell'11 settembre non colpiranno più"; "Ottimo lavoro"; "È stata la decisione più difficile da quando sono diventato comandante in capo".

Poco dopo aver decorato, nel corso di un incontro segreto, i Navy Seals, gli autori del blitz che ha permesso di uccidere Osama bin Laden in Pakistan, il presidente degli Stati Unti Barack Obama si è rivolto in questi termini ai militari della mitica 101esima divisione aviotrasportata di Fort Campbell, in Kentucky, in un tripudio di applausi.

Ventiquattr'ore dopo avere depositato una corona di fiori a Ground Zero, dell'incontro tra Obama ed i Seals (e con tutti gli autori del blitz, anch'essi decorati dal presidente), si è in realtà saputo pochissimo, soprattutto perché sono agenti che devono restare nell'ombra, rimanere invisibili.

Come hanno indicato fonti della Casa Bianca ai giornalisti al seguito del presidente, Obama ed il suo vice Joe Biden "hanno avuto una serie di incontri alla base, tra cui "con alcune delle forze delle operazioni speciali che hanno condotto l'operazione coronata di successo contro Osama bin Laden. Il presidente è stato informato sull'operazione dei membri dell'unità che l'ha realizzata". In seguito i due "hanno incontrato la forza d'assalto al completo" ed il presidente ha conferito loro la "Presidential Unit Citation", ossia la più alta onorificenza per questo tipo di operazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.