Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'iniziativa sulle armi è stata respinta. La maggioranza dei cantoni e del popolo ha infatti detto di No al testo. Gli svizzeri potranno quindi continuare a tenere il loro fucile d'assalto in cantina o nell'armadio.

I sondaggi della vigilia pronosticavano un risultato tiratissimo, ma così non è stato. L'elettore svizzero ha bocciato con il 56,3% dei voti l'iniziativa sulle armi, che avrebbe costretto i militari a consegnare il fucile d'assalto in arsenale al di fuori degli obblighi di servizio. Venti cantoni, tra cui Ticino e Grigioni, hanno respinto la proposta e sei, quattro romandi più Zurigo e Basilea-Città, l'hanno approvata. L'affluenza alle urne stata del 49,2%. Il Ticino ha detto "no" nella proporzione del 63,5%, i Grigioni con una percentuale del 65%

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS