Navigation

Borsa: Europa attende piano su Grecia, sale con chimica e auto

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 maggio 2011 - 19:20
(Keystone-ATS)

Borse europee in deciso rialzo con Wall Street in positivo e sulle attese del piano di salvataggio dell'Ue per la Grecia. L'indice d'area Stxe 600 ha guadagnato oltre mezzo punto percentuale.

In evidenza Atene (+5,58%) con la corsa a doppia cifra dei bancari Efg (+10,8%) e National Bank of Greece (+10,6%). Tra gli altri in luce le energie alternative con Vestas (+3,4%) e Q-Cells (+7,9%) con la Germania che dal 2022 abbandonerà il nucleare, e Voestalpine (+4,4%) con i profitti dell'anno in crescita sulle previsioni di una sostanziale ripresa dell'economia.

A Stoccolma in difficoltà Nokia (-17%) che ha rivisto al ribasso le stime per il secondo trimestre e frena tutto il comparto tecnologico (sottoindice dj stoxx -1,75%).

A livello settoriale gli acquisti premiano la chimica (+2,49%) con Basf (+3,78%) e Solvay (+2,47%). Ben comprati anche gli automobilistici (+1,49%) con Valeo (+2,6%), Michelin (+2,3%), Daimler (+2,1%).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?